Tiscali.it
SEGUICI

Torna il "Giorno di Bacco": tutti gli eventi da non perdere in dieci ore no stop

Su i calici nella Sabina fra escursioni, degustazioni, giochi per bambini, spettacoli e tour fra arte medioevale con una finestra speciale sull'olio

di In collaborazione con Fuoriporta   
Il Castello Savelli a Palombara Savina (Foto Shutterstock)
Il Castello Savelli a Palombara Savina (Foto Shutterstock)

Torna il Giorno di Bacco a Palombara Sabina ed è festa il 20 novembre. In alto i calici, si brinda nel Castello Savelli. Il brindisi è doppio. Il primo è perchè finalmente l'evento torna a rivivere in quest'angolo della campagna romana e laziale, il secondo è legato ai festeggiamenti del 18esimo anno del Giorno di Bacco. L'evento è diventato “maggiorenne”! Quale fuoriporta migliore per il tuo fine settimana del 20 novembre di quello che potresti trascorrere nel grazioso centro storico di Paolmbara Sabina, tra le mura del Castello Savelli?

Vino, musica, cultura, natura: il mix perfetto

Una giornata no stop, dove domenica 20 novembre dalle 10,30 alle 20 con ingresso libero, il vino si sposerà con musica, cultura e piatti tipici locali che andranno dalla bruschetta con olio extravergine d'oliva della Sabina Romana alle Pizze Fritte. Tipica pietanza Palombarese semplice da preparare e gustosa da mangiare dolce oppure salata. Condite con sale o zucchero, coperte di nutella ci faranno tornare indietro a quando le pizze venivano fatte in casa dalle nonne.

Le degustazioni guidate da Coldiretti

Per chi volesse fare incetta di tipicità locali per la dispensa di casa, la Coldiretti porterà le più importanti aziende agricole della zona, direttamente a contatto con i consumatori:dalla terra alla tavola. Nella sala delle Giare del Castello Savelli è infatti prevista la degustazione guidata dei migliori prodotti tipici delle terre sabine. Nella sala Ottaviani esposizione e degustazione dei principali vini del Lazio e del centro Italia, con una particolare attenzione ai vini del territorio del Parco Regionale dei Monti Lucretili.

Dal vino all'olio d'eccellenza

Per chi ama l'olio, è previsto un evento nell'evento. L’associazione Socio-Culturale La Palombella presenta la Festa dell’Olio di Oliva Sabino nei giorni 19 e 20 novembre in Piazza Mazzini, adiacente al Centro Storico; degustazione gratuita di bruschetta con olio novello, ovviamente E.V.O. estratto da un mini frantoio collocato in loco. Durante la giornata (alle 12 e alle 15) spettacoli e intrattenimento per grandi e piccini, accompagnati da figuranti che indosseranno abiti storici (a cura della giovane stilista Silvia Nobili) fino al Castello Savelli.

Visite medievali e spettacoli per bambini

Di portata in portata, presso la Locanda di Bacco allestita nella Foresteria del Castello, si pranzerà dalle 12,30 in poi gustando prodotti tipici della Sabina esaltati dall’oro verde laziale, l’olio extravergine di oliva. Il food sarà protagonista anche nelle vecchie carceri, che si trasformeranno nel suggestivo teatro delle degustazioni guidate dei migliori prodotti tipici locali. Ci sarà spazio anche per le visite guidate al borgo medievale e al Castello e per gli spettacoli per bambini con le bolle di sapone, la magica statua vivente e le fate luminose. L’ingresso sarà libero e ai camperisti sarà riservata, già dal sabato pomeriggio un’area dedicata, adiacente il piazzale del Campo Sportivo.

Info:

Data – 20 novembre

Località: Palombara Sabina (Roma)

sms a 3408505381

info@fuoriporta.org

www.fuoriporta.org

https://www.facebook.com/fuoriportaweb

di In collaborazione con Fuoriporta   

I più recenti

Colori e sapori tipici al carnevale di Santhia (Ansa)
Colori e sapori tipici al carnevale di Santhia (Ansa)
Gli azzurri del gelato, campioni del mondo dopo la finale a Rimini (dal Facebook della Gelato World Cup/Sigep)
Gli azzurri del gelato, campioni del mondo dopo la finale a Rimini (dal Facebook della Gelato World Cup/Sigep)
E' appena cominciato un anno dedicato alle esplorazioni di cibo e territorio (foto Shutterstock)
E' appena cominciato un anno dedicato alle esplorazioni di cibo e territorio (foto Shutterstock)
Il tarallo napoletano, un piccolo disco volante di assoluta goduria (Foto Shutterstock)
Il tarallo napoletano, un piccolo disco volante di assoluta goduria (Foto Shutterstock)

Le Rubriche

Cristiano Sanna Martini

In redazione a TiscaliNews dal 2000 si occupa di Attualità, Cultura è Spettacoli...

Vittorio Ferla

Vittorio Ferla, giornalista, co-fondatore di GnamGlam, associazione e magazine...

Alessandra Guigoni

Dottore di ricerca in antropologia culturale. Specializzata in culture...

Francesco Saverio Russo

Francesco Saverio Russo, wine blogger e wine educator è creatore di Wine Blog...

Manuela Vacca

Viaggiatrice e sommelier, come giornalista ha spaziato in ogni settore, inclusa...

Antonio Maria Guerra

Antonio Maria Guerra, food & wine writer, cuoco ("... che bella parola!") e...