Tiscali.it
SEGUICI

Sagra del pecorino e del Salame cotto: il gusto e la bellezza storica a Nepi

Nel piccolo centro laziale rivive dal 12 al 14 maggio uno degli appuntamenti culturali ed enogastronomici più apprezzati. Gli eventi da non perdere

di In collaborazione con Fuoriporta   
A sinistra e destra, pecorino e salame cotto (Shutterstock e CC/Wikipedia), al centro Porta Romana a Nepi (CC/Wikipedia)
A sinistra e destra, pecorino e salame cotto (Shutterstock e CC/Wikipedia), al centro Porta Romana a Nepi (CC/Wikipedia)

Nepi, il pecorino romano, e il salame cotto, tre eccellenze in un unico fine settimana. Un fuoriporta tanto gustoso non si è mai visto! La sagra del Pecorino romano e salame cotto torna nuovamente sulla piazza del comune di Nepi. La prima eccellenza è un formaggio che ancora oggi prende vita nelle stesse località dove è nato, le campagne del Lazio. La seconda è una tradizione antichissima della Tuscia, conosciuta e apprezzata già ai tempi degli Antichi Romani.

Salame, formaggio e bellezze naturali

Nepi torna ad aprire le sue porte per la Sagra del pecorino romano e del salame cotto, due specialità che saranno celebrate dal 12 al 14 maggio insieme alle altre perle gastronomiche del territorio. 

Il Pecorino Romano Dop è una prelibatezza ormai rara, perché la gran parte della produzione è destinata ai mercati stranieri; dal sapore dolce e aromatico oppure piccante e deciso a seconda della stagionatura, può essere grattugiato o utilizzato per esaltare il gusto di tante ricette. Ad affiancarlo sarà il salame cotto, già menzionato nel I° Secolo d.C. nel De Re Coquinaria dal cuoco romano Apicio; un prodotto unico nel suo genere, che proprio in primavera sprigiona le sue migliori caratteristiche.

Il bio distretto della Tuscia

Ad affiancare queste due delizie saranno tanti altri prodotti tipici della Tuscia e del Bio Distretto, senza dimenticare le ricette tradizionali proposte a pranzo e a cena presso lo stand della Proloco: la vignarola laziale, un piatto contadino a base di fave, cipolla e lattuga, la coratella con cipolle, la pasta con pecorino in varie declinazioni, le fave, il salame cotto e la scapicollata. Tutto potrà essere degustato a pranzo e cena presso i ristoranti di Nepi convenzionati con la Sagra.

Per un intero weekend la città dell’acqua diventerà a capitale del gusto e del divertimento di un intero territorio. Come di consueto l’evento metterà in vetrina tutte le eccellenze della Tuscia Viterbese: non solo la gastronomia ma anche l’artigianato, il folclore e la musica. Bande musicali, spettacoli, la mostra di pittura del M° Romano Cialimbruschi "Le Vie Cave" al Museo Civico, il Talent Nepi Show  con la partecipazione di talenti locali in esibizioni di canto, danza e poesia. Il Mercatino dell’Artigianato e dell'Hobbistica. La Mostra dedicata al Palio dei Borgia a cura dell'Ente Palio e degustazione del dolce di Lucrezia. La Gara Nazionale di tiro con Arco Storico itinerante, un divertente urban trekking e l'immancabile DJ SET.

La Sagra del Pecorino e del Salame Cotto sarà anche una buona occasione per conoscere una delle cittadine più affascinanti del Lazio, circondata dalle caratteristiche forre, affascinanti gole di millenaria erosione che ne delineano il paesaggio. Immersa in una natura incontaminata, Nepi custodisce l’imponente Forte dei Borgia, il sontuoso Duomo con l’interno a 5 navate, l’acquedotto settecentesco e la piazza comunale con l’omonimo palazzo progettato da Antonio da Sangallo il Giovane ed abbellita da una fontana del Bernini; senza dimenticare il Museo Civico, la Chiesa di San Tolomeo e le Catacombe di Santa Savinilla, uno dei complessi funerari sotterranei più importanti del Centro Italia.

Info:
Data – 12/14 maggio
Località – Nepi (Viterbo)
cell. 3408505381
info@fuoriporta.org
www.fuoriporta.org
www.facebook.com/fuoriportaweb
www.instagram.com/fuoriportafortravel

di In collaborazione con Fuoriporta   

I più recenti

Colori e sapori tipici al carnevale di Santhia (Ansa)
Colori e sapori tipici al carnevale di Santhia (Ansa)
Gli azzurri del gelato, campioni del mondo dopo la finale a Rimini (dal Facebook della Gelato World Cup/Sigep)
Gli azzurri del gelato, campioni del mondo dopo la finale a Rimini (dal Facebook della Gelato World Cup/Sigep)
E' appena cominciato un anno dedicato alle esplorazioni di cibo e territorio (foto Shutterstock)
E' appena cominciato un anno dedicato alle esplorazioni di cibo e territorio (foto Shutterstock)
Il tarallo napoletano, un piccolo disco volante di assoluta goduria (Foto Shutterstock)
Il tarallo napoletano, un piccolo disco volante di assoluta goduria (Foto Shutterstock)

Le Rubriche

Cristiano Sanna Martini

In redazione a TiscaliNews dal 2000 si occupa di Attualità, Cultura è Spettacoli...

Vittorio Ferla

Vittorio Ferla, giornalista, co-fondatore di GnamGlam, associazione e magazine...

Alessandra Guigoni

Dottore di ricerca in antropologia culturale. Specializzata in culture...

Francesco Saverio Russo

Francesco Saverio Russo, wine blogger e wine educator è creatore di Wine Blog...

Manuela Vacca

Viaggiatrice e sommelier, come giornalista ha spaziato in ogni settore, inclusa...

Antonio Maria Guerra

Antonio Maria Guerra, food & wine writer, cuoco ("... che bella parola!") e...