L'anguria quadrata, a cuore e pesante 160 chili. Record ed eccessi della regina dell'estate

Nel mondo ne esistono oltre mille varietà, gli Egizi la consideravano un frutto dai poteri magici. Ma: anguria o cocomero? Tutte le curiosità

A forma quadrata-cubica: è la variante inventata in Giappone e può costare 400 euro (Ansa)
A forma quadrata-cubica: è la variante inventata in Giappone e può costare 400 euro (Ansa)

La regina indiscussa dell’estate è l’anguria: un frutto fresco e dissetante che piace anche molto ai bambini. Ma anguria o cocomero? Qui è intervenuta anche l’Accademia della crusca che propende per il termine cocomero. 

Magica per gli Egizi e in mille varietà

Controversa anche la storia: è il frutto di una pianta tropicale coltivata già all’ epoca degli antichi Egizi. Gli studiosi non solo ne hanno trovato dei semi nelle tombe ma è anche raffigurata in alcuni geroglifici: era infatti considerata un frutto dai poteri magici. Le varietà nel mondo sono circa 1200; la più richiesta è quella con la buccia a strisce con polpa rossa ricca e semi scuri. I mini cocomeri senza semi invece stanno guadagnando sempre più  terreno a livello di mercato globale. Sapevate che il cocomero più grande pesava ben 159 kg?

Tutti i suoi "poteri"

L’anguria idrata la pelle e i tessuti perché è composta da circa il 92% di acqua per cui stimola la diuresi e favorisce la disintossicazione del corpo; nello stesso tempo dà la carica energetica e col succo riduce il dolore muscolare diventando quindi un ottima alleata dopo un intenso sforzo muscolare; inoltre essendo ricca di licopene, ha proprietà antiossidanti e a aiuta a proteggerci dai raggi del sole.

E adesso alcune curiosità

Conoscete i cocomeri esplosivi? Nel 2011 in Cina, che ne è anche il maggior produttore, a causa di alcuni fertilizzanti e dopo forti piogge, si registrarono casi di esplosioni di cocomeri nei campi. Sempre in Cina una delle maggiori attrattive turistiche della città di Beijing è il museo del cocomero. Nel paese vicino, il Giappone, i coltivatori hanno studiato un metodo di produzione che rende questi frutti cubici o a forma di cuore, sono famosissimi e possono arrivare a costare fino a 400 euro.

Acqua e semi, non si butta via niente

Se per alcuni di voi è un po’ indigesta, soprattutto per chi soffre di colite o gastrite, dovuto dall’elevato contenuto di acqua che ostacola il lavoro dei succhi gastrici, potete mangiare i semi dell'anguria come snack, perché buoni e ricchi di sostanze nutritive, o bere l’acqua di cocomero che è una nuova bevanda energizzante e dissetante al posto della più nota acqua di cocco.

Non resta quindi che mettere in frigo un buon cocomero e se proprio volete maggior freschezza seguite i consigli dello Chef Ferran Adrià e spolverate sopra sopra le fette una caramella dura balsamica ridotta a pezzettini. Provare per credere.