Nausee, vomiti e scandalo ad "Amici". Vuoi usare davvero la noce moscata per sballarti? Impara come

Una Maria De Filippi furiosa ha annunciato punizioni severe per i sei concorrenti finiti intossicati. Ci sono altri modi di godere di questa spezia. Eccoli

Mara De Filippi, conduttrice di 'Amici', e la noce moscata (montaggio da foto Instagram e Ansa)
Mara De Filippi, conduttrice di "Amici", e la noce moscata (montaggio da foto Instagram e Ansa)
TiscaliNews

Dalle colle alle resine a certe foglie e polveri per uso alimentare, la cronaca è piena di esperimenti fatti per sballarsi e alterare la propria coscienza usando le materie prime alimentari. Se ne stanno accorgendo ad Amici, dove una infuriata Maria De Filippi si è trovata di fronte a quello che è stato definito noce moscata gate. La Maria nazionale ha annunciato "severe punizioni" contro alcuni concorrenti, individuati poi in Wax,  Tommy Dali, Samu, Maddalena, Valeria e NDG. Finiti tra malesseri e vomiti nella notte di Capodanno, pare proprio a causa dell'uso della noce moscata come stupefacente. E' stato il sito pettegolo (e di solito ben informato) Dagospia, a svelare che sarebbe stato proprio l'ingrediente alimentare ad essere usato come droga dai ragazzi del talent. Con una infuriata Arisa, vocal coach, che si è scagliata poi contro il presunto capobanda Wax, trattato da ingrato, cattivo esempio e montato. Tutto per il cattivo uso della noce moscata.

Cosa stavano cercando di fare i ragazzi

La noce moscata non è certo la scoperta dell'ultimo momento. La si usa da oltre 3000 anni e già gli antichi la utilizzavano in forma di bevanda nell'arcipelago indonesiano, questo è l'utilizzo più antico documentato finora. La produce l'albero di Myristica fragrans. Ed ha diversi usi utili, oltre ad aggiungere un gusto immediatamente riconoscibile in diverse preparazioni alimentari. La questione di cui tenere conto è sempre la dose che si usa. Perché la noce moscata contiene miristicina, una sostanza che impatta sul sistema nervoso e in particolare sulla produzione di noradrenalina. L'effetto finale, fra nausee, vomiti, mal di testa e malesseri, si avvicina a quello delle allucinazioni da fungo Peyote. Che è quello che con tutta probabilità stavano cercando di provare gli allievi di Amici finiti dentro una pasticciata notte di Capodanno. Fin qui l'uso sbagliato, perché pericoloso e tossico, della nosce moscata. Vuoi sballare davvero? Allora usala così.

Un gusto unico

Se per sballo intendiamo il godimento dei sensi di fronte a un buon piatto, la noce moscata può essere utilizzata in modo molto più creativo e sicuro. Le sue proprietà, e la giusta dose, permettono a questa materia prima alimentare di avere effetti antidolorifici, facilitare la digestione e funzionare come regolatore del sonno. E' ricca di vitamine, fibre e minerali. In cucina, usata decorticata e come spezia, ha un sapore dolciastro ed esotico che spicca in salse, creme, in insalate, in primi piatti a base di pasta con la ricotta, in lasagne, abbinata alla besciamella. Può inoltre insaporire piatti a base di pesce e carne bianca, impasti dolci e torte e il puré di patate. In Oriente la si usa in versione affumicata. Se c'è un modo di sballarsi, dunque, è gustarla in tutte le sue varianti. La noce moscata viene usata grattugiata e in polvere, o anche come Macis, cioè la parte del suo involucro con cui si fa il Vin Brulé, si insaporiscono piatti a base di pesce o spezzatini di carne. Tutto sicuro, tutto buonissimo