Delizie pronte in due minuti e mezzo: la Bagna Cauda che rende speciale stare a tavola d'inverno

Come realizzare la salsa calda che, servita in recipiente di terracotta, insaporisce e rende indimenticabile un pasto condiviso con amici e persone care

Già il suono evoca un'intera cultura e le sue tradizioni: Bagna Cauda. Significa, in piemontese, "salsa calda". Ed è una delle grandi specialità della cucina contadina rimasta attuale e e benvenuta sulla nostra tavola. Pochi ingredienti, scelti con cura, specie un paio di essi. Per realizzare un condimento dal sapore fortemente invernale e che fa parte della voglia di "calore" con cui ciascuno di noi affronta il freddo. Meglio ancora se con amici e persone care attorno, a tavola. La videoricetta.  

Lucia Arlandini, fra le più apprezzate food blogger italiane e creatrice di Ti cucino così, esplora il territorio e approfondisce il modo in cui i sapori tipici si portano appresso storie e tradizioni, che diventano ingredienti da portare a tavola.