Petali di rose in cucina: dai "lokum" afrodisiaci alle lasagne medievali dall'impasto speciale

Non soltanto una guarnizione, dal fiore arriva un ingrediente che fa parte del sapore di piatti, dolci, liquori, dolci speciali in piena riscoperta. Le ricette

Dolci con i petali di rose (foto di L.Arlandini)
Dolci con i petali di rose (foto di L.Arlandini)

Per quanto possa sembrare bizzarro i petali di rose sono da tempo entrati prepotentemente in cucina, nella realizzazione di primi piatti, liquori o decorazioni di dolci. Anche se inizialmente venivano usati solo come decorazione, ben presto ci si è resi conto che la fragranza e il sapore delle rose possono dare un tocco particolare ai piatti, soprattutto se sfruttate come ingredienti base. In botanica ci sono moltissime specie di questo amato fiore ma è prevalentemente la rosa Centifolia o rosa di Provenza ad essere particolarmente usata in cucina.

Lasagne medievali con le rose macinate

Tra le ricette storiche italiane vi ricordo le lasagne al modo medioevale, in cui annotazioni storiche volevano una sottile sfoglia di pasta lievitata, come il pane, cotta poi nell'acqua bollente e condita con parmigiano, spezie piccanti e un macinato di petali di rose; altrettanto storico un tortino di formaggio servito su un letto di petali di rosa. Più classiche ed attuali le gelatine di rose e le marmellate che sono oramai molto usate in pasticceria.

Nella frittata

Indimenticabile anche il risotto alle rose, soprattutto conosciuto nel Monferrato, anche a seguito di una manifestazione ormai famosa da anni e le fettuccine condite con un soffritto aromatizzato dai petali e mescolato ad una fonduta leggera. Basta poco comunque per stupire i  vostri commensali: preparate una bella frittata, con petali aggiunti all'impasto di uova e parmigiano e un tocco di zenzero e noce moscata.

Riso alle rose (foto di L. Arlandini)

Rosolio, liquori e dolci

Dopo cena non dimenticatevi di servire un goccio di rosolio di rose, un liquore le cui origini si perdono alla corte di Caterina de' Medici e ora ancora prodotto dai francescani ad Assisi e in alcune zone della Liguria. Nel mondo medio-orientale invece sono famosissimi i piccoli dolcetti gelatinosi profumatissimi: i lokum che da sempre erano servite alle mogli del Sultano e sembrava avere poteri afrodisiaci. Ogni utilizzo del fiore deve garantire la genuinità delle preparazioni, per cui è bene accertarsi della provenienza ed utilizzare solo petali provenienti da agricolture biologiche in modo da non trasferire nel piatto sostanze tossiche.

Stiamo entrando nel mese delle rose, è quindi il momento giusto per scoprire nuovi sapori e nuove ricette.