Cosa c'è di vero nella dieta che evita il contagio da Covid-19, e cosa no

Super food, Omega 3, 6 e 9, Vitamina D come cura perfetta contro il Coronavirus. Per fare a meno di farmaci e vaccini. E' così? Vediamo in dettaglio

Quali alimenti scegliere per rinforzare l'organismo contro l'attacco virale (Foto Shutterstock)
Quali alimenti scegliere per rinforzare l'organismo contro l'attacco virale (Foto Shutterstock)
TiscaliNews

Il sogno di molti, sia coloro che si sono prestati alla vaccinazione pur avendo timori e riserve, sia quelli che la vorrebbero evitare in ogni modo possibile per le ragioni più varie (e molte poggiano sul complottismo spinto) è fare a meno di farmaci e combattere il contagio da Covid-19 con la sola forza di un'alimentazione corretta. Una dieta le cui scelte mettono il corpo nella condizione di combattere il Coronavirus e sbarrargli la strada all'interno del nostro corpo. In questi due anni di pandemia si è detto e scritto tutto e il contrario di tutto, e spesso in modo incontrollato e dannoso. Ma qualcosa di scientificamente affidabile c'è. A condizione di non andare alla ricerca di miracoli. Quello che faremo sarà riportare i dati che provengono da due studi recenti. Uno proveniente dalla Cina, l'altro dal Messico. Perché convergono su una serie di conclusioni.

La salute comincia a tavola

L'adagio che abbiamo riportato nel sottotitolo lo abbiamo usato a più riprese qui su FoodCulture, ribadendo che il cibo è prima di tutto questione di cultura e il primo presidio contro tutta una serie di malattie, spesso con conseguenze gravi. Ma fino a che punto possiamo chiedere alla scelta degli alimenti di evitarci di finire col ricorrere ai farmaci per combattere gli effetti del contagio? E' interessante lo studio dello Shanghai Institute Of Digestive Disease (consultabile qui) che si focalizza sull'importanza di mangiare gli alimenti giusti per rafforzare la cosiddetta eubiosi intestinale, cioè lo stato di salute della flora batterica interna all'apparato digerente e a quello che è considerato il nostro secondo cervello. Sono già oltre centomila gli studi in tutto il mondo che stabiliscono la stretta relazione fra la salute dell'intestino come rimedio naturale contro obesità, diabete, tumori, asma e depressione. I ricercatori cinesi hanno mosso i loro passi dalla constatazione che, al contrario di quanto avvenuto con Sars e Mers, fra i soggetti contagiati dal Covid-19 molti cominciavano ad avere segnali di aggressione virale al livello gastrointestinale, prima dell'esplosione del contagio a livello polmonare. Quindi?

Girano notizie sulle diete più fantasiose: attenzione (Foto Shutterstock)

Per schermare il fisico, è importante incrementare le sostanze che possono funzionare da antivirali naturali, e queste si possono "aiutare" attraverso la scelta alimentare, in modo da far aumentare il livello di Vitamina D, e di Omega 3 e 6 nel nostro organismo. Una dieta troppo ricca di fruttosio, zuccheri, sali e grassi tenderà a danneggiare il microbiota intestinale, spianando la strada anche al virus. Non è tutto.

Approfondimento: attenzione a questi cibi. Generano un'infezione "infinita" e indeboliscono il corpo 

I dati provenienti da Città del Messico

Allo studio proveniente da Shanghai si aggiunge quello recentemente pubblicato da un team della Universidad La Salle di Città del Messico, pubblicato sulla rivista Molecules, che va nella stessa direzione. Ossia: la giusta quantità di Omega 3 e Omega 6 si comporta come un ombrello aperto sulla superficie delle nostre cellule proprio laddove la corona (Spike) del Covid-19 tende ad appoggiarsi per dare il via all'infezione. Particolarmente efficaci, l'acido docosaesaenoico e l'acido eicosapentaenoico. Che eliminano le infiammazioni intestinali, evitando anche malattie come il Morbo di Crohn e colite ulcerosa.

Ma l'alimentazione non può mai sostituirsi del tutto ai vaccini e ai farmaci "mirati"

Da questi studi si genera un rinnovato entusiasmo per i cosiddetti super food, i cibi ricchi di Omega 3 e altre sostanze che energizzano l'organismo e lo rafforzano contro malattie e contagi. Ma anche qui, niente miracoli e occhio alle scelte: vedi questo approfondimento su cosa sono i super cibi. Sugli Omega 3, è noto che ne siano ricchi in particolare i pesci, che provvedono questo elemento in grado di abbassare il colesterolo cattivo. Ma quali pesci? E come evitare di mangiarne troppi e di ingerire quantità eccessive di mercurio? Su questo tema, ecco l'approfondimento. Per concludere, quali sono i cibi consigliabili per aumentare il livello di Omega 3, 6 e 9? Per la prima categoria: pesce azzurro, olio di pesce, olio di krill, l'alga spirulina. Per le altre due, privilegiare semi di chia, mirtillo rosso, mandorle, pistacchi, noci, nocciole, soia. Ma sapendo che questi ultimi tendono a far aumentare calorie e grassi, dunque la modica quantità è fondamentale. Queste scelte potranno aiutare il nostro organismo, come abbiamo visto, ma non sostituiranno l'effetto dei vaccini e di farmaci "mirati" contro il Covid-19