Tiscali.it
SEGUICI

Mangia pesce contaminato e perde braccia e gambe. Cosa è successo: il batterio e la specie a rischio

Una donna di 40 anni ha comprato il pesce tilapia in un mercato ittico ed è stata colpita da una infezione nella sua forma più grave. Le cose da sapere

di FoodCulture   
Laura Barajas, filetti di tilapia e il ricovero in ospedale (immagini da Gofundme e Shutterstock)
Laura Barajas, filetti di tilapia e il ricovero in ospedale (immagini da Gofundme e Shutterstock)

Le mani, i piedi e parte delle gambe che cominciano a dolere e poi annerirsi. Il quadro clinico che peggiora rapidamente e malgrado i primi soccorsi costringe i medici ad amputare gli arti superiori e quelli inferiori. E' accaduto a Maria Barajas, 40 anni, infettata da un batterio presente nel pesce che aveva comprato e poi mangiato, la tilapia. Il nome potrebbe far pensare a una specie rara ed esotica, in realtà la tilapia è la specie più allevata e commercializzata al mondo. Ha rubato il primato a trota e salmone e in Italia viene venduta in due "varianti" e usata per arrosti, preparazioni al vapore o alla griglia. Diffusa in Sud e Nord America, Asia, Africa e con enormi allevamenti in particolare in Cina, la tilapia è un tipo di pesce che viene apprezzato a chi non ama i sapori ittici forti, si presta a molti accostamenti gastronomici e della sua pelle si fa materiale da concia o viene sintetizzata in prodotti contro le ustioni. Ma stavolta il pesce era infetto e le conseguenze sono state gravi.

Cos'è il Vibrio Vulnificus

Il pesce mangiato dalla madre 40enne che lo aveva acquistato in un mercato ittico di San José, in California, era infettato dal batterio Vibrio Vulnificus, che può essere presente anche in molluschi e crostacei soprattutto se consumati crudi. La sua temperatura di crescita ottimale è proprio attorno ai 37 gradi, ecco perché può proliferare nell'organismo umano, dando origine a nausea, scariche diarroiche, vomito e forti dolori addominali. Ma ci sono casi in cui la sepsi diventa particolarmente grave, per cui il batterio si comporta come un mangia-carne provocando la necrosi dei tessuti del corpo. E' ciò che è successo alla 40enne, a cui sono state amputate braccia e gambe. La sua migliore amica, Anna Messina, ha avviato una campagna su Gofundme per raccogliere fondi e provvedere cure e assistenza a Laura Barajas che ora dovrà letteralmente imparare a convivere con la sua nuova condizione fisica.

Sindrome sgombroide e Anisakis, come scegliere il sushi per evitare queste infezioni. Leggi

di FoodCulture   

I più recenti

Max Mariola (Instagram) e la pasta alla Carbonara (Ansa)
Max Mariola (Instagram) e la pasta alla Carbonara (Ansa)
Antonella Boralevi (Ansa) e Cristiana Lauro (Instagram)
Antonella Boralevi (Ansa) e Cristiana Lauro (Instagram)
Arrigo Cipriani (foto Ansa) e un dettaglio dei celebri interni dell'Harry's Bar (dal sito uifficiale)
Arrigo Cipriani (foto Ansa) e un dettaglio dei celebri interni dell'Harry's Bar (dal sito uifficiale)
Michele Ferrero (scomparso nel 2015) e la moglie Franca, e la regina Nutella (montaggio da foto Ansa)
Michele Ferrero (scomparso nel 2015) e la moglie Franca, e la regina Nutella (montaggio da foto Ansa)

Le Rubriche

Cristiano Sanna Martini

In redazione a TiscaliNews dal 2000 si occupa di Attualità, Cultura è Spettacoli...

Vittorio Ferla

Vittorio Ferla, giornalista, co-fondatore di GnamGlam, associazione e magazine...

Alessandra Guigoni

Dottore di ricerca in antropologia culturale. Specializzata in culture...

Francesco Saverio Russo

Francesco Saverio Russo, wine blogger e wine educator è creatore di Wine Blog...

Manuela Vacca

Viaggiatrice e sommelier, come giornalista ha spaziato in ogni settore, inclusa...

Antonio Maria Guerra

Antonio Maria Guerra, food & wine writer, cuoco ("... che bella parola!") e...