Dopo le feste è corsa al "detox": ma cosa vuol dire davvero? Occhio alle diete 'miracolose' e pericolose

Disintossicarsi ed alleggerire l'organismo è importante, siamo d'accordo. Ma nessun rimedio da breve periodo è davvero utile. Ecco da dove ripartire

Disintossicare l'organismo col cibo giusto: diffidare delle soluzioni a breve termine (Foto Ticucinocosì)
Disintossicare l'organismo col cibo giusto: diffidare delle soluzioni a breve termine (Foto Ticucinocosì)

È arrivato il fatidico momento dell’anno in cui iniziamo a sentirci in dovere di un po’ di detox. Ma cosa significa veramente il termine inglese detox?

Mangia così no cosà: occhio ai pericoli

Detox vuol dire disintossicare, cioè liberare il proprio corpo da sostanze con effetto tossico e non solo si riferisce al cibo, ma anche a farmaci, alcool e droghe.

Ovviamente nel linguaggio comune però questo termine è associato a diete depurative, molto spesso errate, intese come regimi alimentari di breve durata, con lo scopo di eliminare le tossine dall’organismo per purificarlo e renderlo più forte aumentando le difese immunitarie.

Scelte alimentari "detox". Le immagini

L'unica vera regola da tener presente

Esistono tantissimi metodi e tantissime diete detox: le più comuni prevedono alimenti ricchi di acqua o fibre, antiossidanti, vitamine con il consumo prevalente di frutta e verdura a scapito di zuccheri e proteine. Il vero problema di queste diete fai da te è che possono dare effetti collaterali considerando poi che una vera e proprio disintossicazione da uno stile di vita non sano non si corregge in pochi giorni. Pertanto la migliore dieta detox rimane sempre una sana alimentazione seguita da una attività fisica regolare.

Quattro regole d'oro

Valgono quindi tutti i consigli classici per uno stile di vita sano duraturo:

Evitare il più possibile l’esposizione all’inquinamento ambientale

Limitare l’uso di farmaci, non fumare, ma fare l’attività fisica regolare.

Evitare il più possibile i prodotti intossicanti: come cibi fast food, caffè alcoolici, farine raffinate e grassi animali.

Sale, alcol, i depurativi per la bile

Ridurre il sale rimane un ottimo drenante e in pochi giorni i benefici si avvertiranno subito. Anche limitare l’alcool ha i suoi benefici immediati in quanto la molecola dell’alcool è tossica e richiede una serie di processi biochimici a carico del fegato per essere smaltita e resa innocua che comporta un accumulo di liquidi.

Un ottimo consiglio drenante poco costoso e non invasivo è quello di bere qualche bicchiere di acqua tiepida con succo di limone e una grattata di zenzero. L’acqua calda stimola l’intestino. Il limone è ricco di vitamina C e stimola la produzione della bile che favorisce l’azione depurativa, e lo zenzero migliora l’attività dell’apparato digerente.

Con il nuovo anno prediligete quindi uno stile di vita detox ad una sola dieta disintossicante, i benefici saranno più duraturi.