Obesità e cibo: "Non dipende solo da quanto ne mangi". Fra tavola e salute, cosa dice un nuovo studio

Diciassette esperti di tutto il mondo, interpellati dall'American Journal Of Clinical Nutrition, sfatano un luogo comune. Ecco i dettagli da non trascurare

Mangiare troppo. Sì, ma cosa?
Mangiare troppo. Sì, ma cosa?
TiscaliNews

La salute comincia a tavola, non lo si dirà né scriverà mai abbastanza. E circa il problema del sovrappeso e dell'obesità, sono importanti i dati commentati sull'American Journal Of Clinical Nutrition (qui disponibile integralmente). Che sfata un facile luogo comune: l'aumento di grasso e il salire del numero dei chili non dipende semplicemente dal fatto che si mangia troppo. Questa è solo una parte della questione, e detto che il peso va tenuto sotto controllo, non è la parte più rilevante.

Occhio alla composizione dei cibi

Lo studio dell'American Journal Of Clinical Nutrition raccoglie i pareri di 17 esperti internazionali di nutrizione. E tutti convergono nel sottolineare che la vera attenzione va posta al tipo di cibo che decidiamo di mangiare. Quelli particolarmente dannosi sono costituiti da zuccheri e carboidrati a facile assimilazione da parte del nostro organismo. Il quale aumenta la produzione di insulina per abbassare la glicemia nel sangue, e diminuisce quella di glucagone che tende ad alzare la glicemia. Come risultato, le cellule di grasso si prendono il grosso delle calorie, facendole mancare a muscoli ed altri tessuti. Così il cervello riceve il segnale d'allarme della mancanza di sufficiente energia, facendo rallentare l'organismo che quindi si appesantisce. L'obesità ne è una conseguenza

Come si scatena un'infezione infinita nel nostro corpo

Su FoodCulture abbiamo pubblicato diversi approfondimenti sul rapporto tra scelte alimentari e salute. Qui i dati sui cibi sbagliati, quelli che hanno l'effetto di un'infezione continua che logora il nostro corpo. Qui i cibi da evitare, specie se usati per vincere noia e insoddisfazione, peggiorata dai periodi di lockdown pandemico. Infine, qui una serie di consigli sulla scelta di cibi che contribuiscono a far scendere i valori di glicemia e colesterolo cattivo

La scelta è sempre la questione fondamentale (Foto: Pexels)