Pizza con l'oro a 24 carati "e l'abbiamo pensata prima di Briatore": l'estate delle follie alimentari

Addio anima popolare del "cibo dei poveri". La sfida a stupire per proposte e prezzi arriva a questa nuova provocazione tutta italiana. Il video

TiscaliNews

Mentre Flavio Briatore e la sua chiacchieratissima Crazy Pizza che costa fino a 65 euro il pezzo restavano senz'acqua, costretti a chiudere per qualche ora fra gli sghignazzi di chi non trova simpatico l'imprenditore, partiva la corsa a stupire per qualità di ingredienti e prezzo alto (fino a 12mila euro). E non si è ancor fermata, nonostante il re della pizza d'autore Gino Sorbillo la offrisse simbolicamente in strada gratis e l'influencer-pizzaiolo Porzio recensisse l'invenzione di Briatore definendola giusta per il tipo di pubblico a cui viene offerta. Così, in questa pazza estate di guerra e inflazione, di bollette alle stelle e prezzi che si impennano, il cibo popolare per eccellenza segna un'altra provocazione che fa molto parlare di sé fra Web e social: la pizza impreziosita da oro a 24 carati.

Tradizionale o stranissima e in polvere: le variazioni della pizza

Pizza in polvere come una "dose": la provocazione di chef Braschi

Hai un centone che ti da fastidio in tasca?

L'idea è venuta a Robert Nedea dopo aver visto cosa fanno gli chef e i cuochi a Dubai. Usano l'oro alimentare per cospargere bistecche e altri tipi di carne, e arrivano a venderla a 1000 euro il piatto. Perché non fare la stessa cosa nel ristorante Da Robert a Jesolo? Questi gli ingredienti: fior di latte, salsa di pomodoro, 200 grammi di burrata di bufala, colate e guarnizioni di oro alimentare. Netto a pagare, 99 euro.

Crazy Pizza "costosa perché quella a 4 euro fa male": la polemica

L'ostentazione a tavola

Chi può ordinare e mangiare una pizza così? Al Gazzettino, Robert Nedea ha spiegato che a volere la pizza con l'oro sono turisti stranieri ma anche giovani del posto che vogliono esagerare e mostrarlo su tutti i loro social. Tanto da arrivare a lasciare mance da 25 euro al personale di sala, a corredo di tutto. La pizza protagonista di questi eccessi è stata battezzata col nome di Mimì la Regina d'oro 24k. E ad attirare è proprio la presenza del metallo nobile comestibile, che si porta appresso la fama di dare potere speciale e longevità a chi lo ingerisce (vedi questa nostra intervista ai produttori di marmellate e confetture con l'oro dentro). "Il lusso va pagato come le emozioni" dice Nedea, che specifica che la pizza d'oro è nata due mesi prima di quella Vip di Briatore.

Cracco nella bufera: "La sua costa troppo e non è la vera pizza"