"Guarita da una malattia rara, faccio la pasta insieme ai bambini oncologici e ridò loro il sorriso"

A 10 anni Alessandra Lauria ebbe la diagnosi e fu lei stessa una paziente. Oggi è ripartita dal quel reparto con un laboratorio speciale, a cui serve sostegno

Alessandra Lauria e il laboratorio per bimbi in cura per il tumore 'The Pasta Studio' (Foto da Facebook e Produzioni dal basso)
Alessandra Lauria e il laboratorio per bimbi in cura per il tumore "The Pasta Studio" (Foto da Facebook e Produzioni dal basso)
TiscaliNews

Ventisei anni fa lei era una giovanissima paziente oncologica. Ne aveva appena 10 quando le fu diagnosticata una rara forma di sarcoma, una forma tumorale. Oggi Alessandra Lauria è impegnata nel portare sorriso, speranza e creatività ai bambini che vivono la stessa sua esperienza del passato, e lo fa attraverso laboratori in cui si gioca con la pasta, si impara a farla e lavorarla. Il suo progetto si chiama The Pasta Studio, è già partito in alcune strutture sanitarie e per aiutare sempre più piccoli e diffondere l'iniziativa ha avviato una raccolta fondi, un crowdfunding a cui si può contribuire qui

L'esordio a Milano

Alessandra Lauria e il suo progetto di scuola online diventano anche un laboratorio itinerante. Partito dal reparto dalla ludoteca del reparto Pediatria dell'Istituto Nazionale dei tumori di Milano. "Io un periodo stavo in cura qui - ha raccontato in uno speciale video del Corriere della Sera Lauria, oggi 36enne - con i bimbi abbiamo fatto alcuni tipi di pasta, dai cavatelli alla pasta riccia alla sfoglia. E' stato molto commovente, toccante e divertente. I bambini che hanno partecipato sono stati quelli che avevano condizioni di salute che glielo consentivano, viste le cure in corso. Credo che la pasta sia magia ma anche meditazione, ed è stato bellissimo vedere le mamme che facevano la pasta con me e i loro figli".

Perché proprio la pasta

Spiega ancora Lauria: "La pasta è il mio mondo, volevo portare il mio contributo in quel reparto, vedevo le bambine felici di toccare farine e acqua e vederle diventare pasta. C'era la gioia di sporcarsi nel fare, per i bimbi era un po' come tornare a casa". The Pasta Studio va avanti e progetta dei pasta kit che poi verranno messi in vendita per introdurre l'arte del fare la pasta ai bambini. Servono 20mila euro, ne sono già stati raccolti più di tre.