Tiscali.it
SEGUICI

La ristoratrice travolta dall'odio dopo la puntata di 4 Ristoranti: "Non dormo, attaccano anche mio figlio. Basta"

Ekla Vasconi titolare di "Il Rigoletto" a Mantova è apparsa al pubblico troppo cattiva nei confronti dei concorrenti. Da lì l'onda di fango, con chiusura dei social e di TripAdvisor

di FoodCulture   
La Vasconi con Borghese durante '4 Ristoranti' (fotogramma Sky) e nel suo appello su Youtube
La Vasconi con Borghese durante "4 Ristoranti" (fotogramma Sky) e nel suo appello su Youtube

Quanta finzione c'è e quanto influisce la partecipazione a un cooking show o a un reality di cucina, nell'attività di un ristoratore? E' un tema sul quale, qui su FoodCulture, siamo tornati spesso. Tempo fa era stato uno dei vincitori di 4 Ristoranti, Giorgio Caruso, a svelare come stanno le cose sul set e cosa resta alla reale impresa culinaria una volta che le telecamere e la produzione tv se ne vanno. Lo show di Alessandro Borghese torna a far parlare molto di sé per quanto è successo durante la puntata che ha visto fra i concorrenti Ekla Vasconi, titolare del ristorane Il Rigoletto di Mantova. Ora sommersa da una tale quantità di critiche e di odio da costringerla a chiudere tutti i suoi social mentre TripAdvisor le ha bloccato il profilo del suo ristorante. Cosa è successo?

Troppa severità

Alla ristoratrice Vasconi del Rigoletto viene rimproverata la troppa cattiveria nei confronti degli altri tre concorrenti. I suoi giudizi taglienti, i commenti severi, la competitività spinta durante la puntata di 4 Ristoranti non sono piaciuti al pubblico e meno che mai ai frequentatori dei tre locali rivali. Risultato, come ha raccontato la stessa Vasconi: "Io sono una sincera, ho espresso le mie opinioni, e mi hanno preso per una cattiva. Non dormo da giorni per l'odio che mi hanno riversato addosso, sono arrivate telefonate anonime e messaggi alla mia mail privata. Attaccano le foto in cui compaio con mio figlio". La ggente la insulta definendola insopportabile e invita al suo licenziamento e a non frequentare il ristorante Il Rigoletto. E' uno di quei casi in cui rappresentazione tv, social e realtà si fondono e l'impasto finale ha un sapore sgradevole e un odore anche peggiore. Qui siamo oltre le dinamiche della gara fra imprendiori della cucina. Siamo all'ondata di odio che rovina la vita e pregiudica un'attività lavorativa. A niente stanno servendo gli appelli dei tre rivali della Vasconi, Giuseppe Maddalena del ristorante Materia prima, Sciko Saccani di Giallo Zucca e Leonardo Cuzzi alla guida di Osteria al Gallo perché la si smetta di prendere di mira la Vasconi e il suo ristorante. Ormai l'onda di fango è partita e spiega bene l'epoca di polarizzazione emotiva in cui viviamo.

"Io non sono così": l'ultimo tentativo di difesa di Ekla

Intervistata da Mantovano Network, Ekla Vasconi ha ulteriormente tentato di correggere il tiro e di difendersi: "Io tengo a dire che io non sono quella di 4 Ristoranti. Sono molte le cose successe durante il programma, di retroscena e io sono diventata come mi avete vista in quel frangente. E' venuta fuori ed è stata amplificata una parte del mio carattere". Una parte, non tutto. La titolare del ristorante Il Rigoletto ha aggiunto: "Io sono molto severa anche con me stessa, sono autocritica, e questo si riflette anche sul lavoro degli altri. Pure a me è successo che per un errore compiuto nel mio ristorante di fronte a Borghese, mi è partito un commento che potrebbe sembrare irrispettoso, ma in un momento particolare mi sono infastidita. Non affronterei più così il programma tv, sarei meno seria e più sarcastica". Basterà per fermare l'ondata di odio?

Leggi anche: Cannavacciuolo, 1 milione di investimento ma disfa lo staff e chiude il bistrot. Le ragioni

Video

 

 

 

di FoodCulture   
I più recenti
Da sinistra: Leclerc e la sua nuova vita da gelataio e alcuni rivali che hanno appena debuttato...
Da sinistra: Leclerc e la sua nuova vita da gelataio e alcuni rivali che hanno appena debuttato...
Buitoni e Nestlé, i marchi imputati che ora vanno a processo (montaggio da Shutterstock)
Buitoni e Nestlé, i marchi imputati che ora vanno a processo (montaggio da Shutterstock)
Gelato, vacanza, selfie, la combinazione perfetta per moltissime persone (Shutterstock)
Gelato, vacanza, selfie, la combinazione perfetta per moltissime persone (Shutterstock)
Benito Nonino al lavoro alla distillazione della grappa (montaggio da Facebook/Nonino e Shutterstock)
Benito Nonino al lavoro alla distillazione della grappa (montaggio da Facebook/Nonino e Shutterstock)
Le Rubriche

Cristiano Sanna Martini

In redazione a TiscaliNews dal 2000 si occupa di Attualità, Cultura è Spettacoli...

Vittorio Ferla

Vittorio Ferla, giornalista, co-fondatore di GnamGlam, associazione e magazine...

Alessandra Guigoni

Dottore di ricerca in antropologia culturale. Specializzata in culture...

Francesco Saverio Russo

Francesco Saverio Russo, wine blogger e wine educator è creatore di Wine Blog...

Manuela Vacca

Viaggiatrice e sommelier, come giornalista ha spaziato in ogni settore, inclusa...

Antonio Maria Guerra

Antonio Maria Guerra, food & wine writer, cuoco ("... che bella parola!") e...